La luce in fondo al tunnel

Nessuna descrizione della foto disponibile.

LUCE IN FONDO AL TUNNEL (e non è un treno!)✨
Per chi non l’ha passato,
per chi non l’ha sfiorato da vicino non sa cosa significa davvero sentirsi dire “NEGATIVO”! ❤Io che purtroppo vivo una vita di pensieri POSITIVI, di curiosità POSITIVA, di relazioni POSITIVE… Ecco, oggi per me “NEGATIVO” è la parola più bella del mondo!Che non è (purtroppo) necessariamente sinonimo di “GUARITO”…Non tutti sapevano, i pochi (vicini e lontani, alcuni anche inconsapevolmente) sono stati “più che vicini” in questo mese TERRIFICANTE. Passando per corse in ambulanza, reparti Covid, e amici e conoscenti che si spendono per rintracciare qualcuno che possa fare una videochiamata dall’Inferno (ah, il reparto Covid psicologicamente credo sia questo) perché sai che da lì non se ne esce facilmente bene, – anche se ci lavorano degli angeli. – Non è stata una “passeggiata”.Ebbene, in questo venerdì PALINDROMO, alla vigilia del (MIO) Sabato Grasso di Carnevale (nel cuore, quest’anno ❤) la notizia: NEGATIVA Ho vinto io! Beh, ringrazio Dio e tutti coloro che con ogni mezzo ci sono stati vicini. Ho ricevuto di TUTTO.Preghiere, dolci, pensieri gentili, messaggi musicali e fioriti… Mail o messaggi comici, telefonate inattese, …Gente che va in farmacia o a farti la spesa…E continuo a pregare, incessantemente, per chi “ci è ancora dentro”.“Sei talmente tremenda che manco il Covid ti ha stesa…?”Stesa, sì, per un paio di settimane, mi ha stesa davvero parecchio (ma sono stata comunque molto più fortunata di tantissimi), quando anche solo digitare sul cellulare, era impresa titanica che costava dolori e fatica. Sto meglio? Sì, soprattutto psicologicamente… Ci vorrà ancora un po’ per rimettermi appieno (d’altronde sto avvicinandomi all’età-fisica da “carretta”…l’età che “mi sento”, è un’altra cosa!!)Ci vorrà un po’ per poter superare anche gli strascichi di tutto questo – CHE PER ALCUNI, chi la prende forte, chi va in ospedale, chi ne ottiene effetti davvero devastanti e tremendi, NON È PROPRIO UNA NORMALE INFLUENZA – Fa male il doppio, poiché non c’è nessuno che ti possa abbracciare, vivi le lunghe ore della notte e del giorno riempiendole in ogni modo, ma la lontananza, l’inaccessibilità dei reparti Covid, le incessanti notizie dai media sono terribili dilatano giorni, notti e pensieri.Ah, il primo che si permette di negare, di dire che è tutto esagerato, che se la sono inventata, lo rimuovo e cancello. Perché SI DEVE RISPETTO ai MALATI, ai MORTI, agli OPERATORI, (medici e volontari), ai FAMILIARI… E lo si deve anche tutti coloro che MALATI DI ALTRE PATOLOGIE, in questo periodo, vengono ignorati o accantonati, peggiorando ulteriormente situazioni già difficili. Che la “gestione” di questa emergenza (politico/economica/organizzativa) sia un disastro (lo è ancora, anche dopo un anno dall’inizio della pandemia?!) è sotto gli occhi di tutti, tanto di bene lo si deve alle “singole persone”, ma a pagare le conseguenze di questa disorganizzazione (miopia?) non sono solo direttamente i malati di Covid, ma anche i malati-DI QUALSIASI ALTRA COSA. E anche chi sta bene.chi è economicamente a terra, chi ha perso il lavoro…Prego, e continuerò ancor più a pregare condividendo le sofferenze di tanti e di quanti si adoperano con grande impegno, professionalità e abnegazione a servizio dei tanti malati, negli ospedali e nelle case di cura, di qualsiasi patologia essi soffrano.Unico punto importante: ho ripensato ai LITRI di Amuchina, alle spese fatte on line e “lasciate decantare” fuori casa, alle mille attenzioni e ai rimproveri ai miei figli in tutti questi mesi, ormai è un anno… LO RIFAREI, non smettiamo di farlo: Non perdiamo le attenzioni, le cautele… ci sono le varianti, e farsi fregare è un attimo… l’ho sempre sostenuto, lo confermo ora che ci sono passata: è tutto fattore-C. Tranne che in un caso vinci alla lotteria, qui è tutto il contrario. 🤨Non c’è una formula per uscirne, temo ci vorrà ancora parecchio tempo… VIVA LA VITA, grazie a Dio.

Potrebbe essere un'immagine raffigurante 1 persona e sorriso

Pubblicato da stefypedra73

Effervescente, eclettica, multitasking.. un concentrato di energia e di gioia, sorrisi come arma ... imprevedibile e curiosa. Amo leggere, viaggiare, cantare, suonare, il teatro, l'arte e ... sono mamma, e lavoro come IngegnerA (e Giornalista)

2 pensieri riguardo “La luce in fondo al tunnel

  1. Grande Stefy!
    Negativa…ma sempre positiva nei confronti della vita.
    Niente può impedire al sole di rinascere di nuovo… neanche la
    notte più buia!
    Un abbraccio
    Sabrina e Fabrizio

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: